STUDIO FLEBOLOGICO PROFESSOR MASSIMO CAPPELLI STUDIO ANGIOLOGICO FLEBOLOGO CHIRURGIA CONSERVATIVA EMODINAMICA CHIVA SCLEROTERAPIA ECOGUIDATA CAPILLARI VARICI CHIRURGIA DELLE VARICI ULCERE LASER TERAPIA NEURALTERAPIA FLEBOLOGIA TRATTAMENTO CURA TERAPIA CHIRURGIA MALATTIA VARICOSA VENE VARICOSE GAMBE VARICOSE VARICI ARTI INFERIORI MALATTIA DELLE VENE INESTETISMI DELLE VENE INSUFFICIENZA VENOSA TERAPIA CHIRURGICA CONSERVATIVA EMODINAMICA METODICA CHIVA METODO CHIVA TERAPIA SCLEROSANTE ECOGUIDATA LASER TERAPIA BENDAGGI TOILETTE DI LESIONI ULCERATIVE CURA DI MALATTIE LINFATICHE INESTETISMI CUTANEI TRATTAMENTO DI ADIPOSITÀ LOCALIZZATE MESOTERAPIA CONSULENZA NUTRIZIONALE FITOTERAPIA OMOTOSSICOLOGIA OMEOPATIA DI RISONANZA ITALIA TOSCANA FIRENZE VALDISIEVE VALDARNO MUGELLO ITALY TUSCANY FLORENCE SIEVEONLINE NETWORK

Home


Società Italiana di Flebologia

   IL METODO IN SINTESI

1) - Non esiste un trattamento che risolve in modo definitivo il problema delle varici, esse infatti sono una delle espressioni della malattia venosa che risulta evolutiva nel tempo; da ciò un approccio razionale proiettato nel controllo non solo del problema attuale, ma anche dell’evolutività dell’insufficienza venosa.

2) - LA CARTOGRAFIA PRIMA DI TUTTO
Lo studio cartografico come primo punto inprenscindibile di qualunque trattamento flebologico.

Prima di ogni trattamento flebologico viene eseguito, utilizzando un eco-color-doppler dedicato, quindi con sonde adatte, uno studio cartografico del paziente.

LA CARTOGRAFIA è la rappresentazione grafica delle alterazioni del sistema venoso, segnalando dettagliatamente le reti venose coinvolte e le direzioni dei vari flussi venosi utilizzando test specifici. Si differenzia da un esame ecocolordoppler standard, costituendo uno studio molto accurato che ci permette di avere un quadro completo e oggettivo dell’alterazioni emodinamiche venose presentate dal paziente. Possiamo pertanto identificare il trattamento ideale di quella situazione in quel paziente, quindi con una personalizzazione massima del trattamento. I risultati funzionali ed estetici saranno pertanto ottimizzati.

3) - I migliori risultati si ottengono integrando le varie terapie flebologiche associandole in particolar modo alla neuralterapia.