STUDIO FLEBOLOGICO PROFESSOR MASSIMO CAPPELLI STUDIO ANGIOLOGICO FLEBOLOGO CHIRURGIA CONSERVATIVA EMODINAMICA CHIVA SCLEROTERAPIA ECOGUIDATA CAPILLARI VARICI CHIRURGIA DELLE VARICI ULCERE LASER TERAPIA NEURALTERAPIA FLEBOLOGIA TRATTAMENTO CURA TERAPIA CHIRURGIA MALATTIA VARICOSA VENE VARICOSE GAMBE VARICOSE VARICI ARTI INFERIORI MALATTIA DELLE VENE INESTETISMI DELLE VENE INSUFFICIENZA VENOSA TERAPIA CHIRURGICA CONSERVATIVA EMODINAMICA METODICA CHIVA METODO CHIVA TERAPIA SCLEROSANTE ECOGUIDATA LASER TERAPIA BENDAGGI TOILETTE DI LESIONI ULCERATIVE CURA DI MALATTIE LINFATICHE INESTETISMI CUTANEI TRATTAMENTO DI ADIPOSITÀ LOCALIZZATE MESOTERAPIA CONSULENZA NUTRIZIONALE FITOTERAPIA OMOTOSSICOLOGIA OMEOPATIA DI RISONANZA ITALIA TOSCANA FIRENZE VALDISIEVE VALDARNO MUGELLO ITALY TUSCANY FLORENCE SIEVEONLINE NETWORK

Home


Società Italiana di Flebologia

   NOTIZIE, NOVITA' ED EVENTI

Indice Notizie  

      ARGOMENTI IN PRIMO PIANO

                     SCLEROTERAPIA E LASERTERAPIA

<<<

La funzione della scleroterapia è quella di innescare una reazione infiammatoria silente nella parete venosa tramite l’iniezione di sostanze iniettate nella vena stessa, siano esse sclerosanti liquidi o sotto forma di mousse (miscela di liquidi e gas).

L’evoluzione di tale processo sarà la fibrosi della parete venosa che porterà alla chiusura completa del vaso, nel caso di piccoli calibri, oppure alla sua riduzione nel caso di calibri maggiori.

Non esistono infatti “iniezioni rigeneranti o rafforzanti la parete venosa” come a volte vengono propagandate.

Per vasi palpabili sarà sufficiente la tecnica tradizionale, per vasi non palpabili faremo ricorso alla tecnica della sclerosi ecoguidata con tutte le sue varianti. La scelta applicativa di tale metodica come del resto ogni scelta terapeutica flebologica non potrà prescindere da un’ ANALISI CARTOGRAFICA PRELIMINARE (vedi chirurgia emodinamica per maggiori dettagli).

L’esperienza più che ventennale nello studio cartografico emodinamico ci permette di eseguire un approccio scleroterapico mirato. Scegliendo in maniera idonea il trattamento migliore e la sede applicativa per la problematica del singolo paziente.

L’analisi cartografica, ormai nella nostra esperienza è stata estesa anche a vasi di piccolo calibro, come le vene reticolari, grazie all’utilizzo di sonde ad alta frequenza e di distanziatori dedicati. Ciò permette di eseguire trattamenti scleroterapici estremamente precisi grazie a compressioni mirate e ad una tecnica personale chiamata “ tecnica dell’ago sottile”.
Un approccio di questo tipo ha completamente rivoluzionato l’applicazione della scleroterapia.
L’utilizzo di ingrandimenti con l’impiego eventuale di luce polarizzata, di siringhe in vetro e di miscele scleroterapiche dedicate, ci permette di trattare vasi di 250 300 micron.

La microscleroterapia rappresenta il ponte tra la scleroterapia classica e l’applicazione LASER con lunghezza d’onda specifica che ha ragione di esistere solo come rifinitura del trattamento scleroterapico, quindi rivolta a vasi non più incanulabili.

La Laserterapia rappresenta invece il trattamento principe della gran parte delle problematiche vascolari del volto e delle macchie melaniniche.

Visita il collegamento!